“Costruttori di futuro”: il Liceo “Tommaso Campanella” con oltre 270 nuovi iscritti

Il Liceo “Tommaso Campanella” da sempre, nel predisporre le attività di “orientamento” pone al primo posto le attitudini, gli interessi, le potenzialità, le abilità, le motivazioni e le aspirazioni, l’emotività,…

“Costruttori di futuro”: il Liceo “Tommaso Campanella” con oltre 270 nuovi iscritti

Il Liceo “Tommaso Campanella” da sempre, nel predisporre le attività di “orientamento” pone al primo posto le attitudini, gli interessi, le potenzialità, le abilità, le motivazioni e le aspirazioni, l’emotività,…

3 min, 48 sec

Il Liceo “Tommaso Campanella” da sempre, nel predisporre le attività di “orientamento” pone al primo posto le attitudini, gli interessi, le potenzialità, le abilità, le motivazioni e le aspirazioni, l’emotività, la rappresentazione di sé, i bisogni reali di ogni singolo alunno per valorizzare l’intelligenza di ciascuno. D’altronde, chiarisce la prof.ssa Serra, funzione strumentale per l’Orientamento, “si è consapevoli che l’orientamento è quel processo, articolato in attività strutturate, che aiuta l’alunno a scoprire la propria “vocazione”, parola desueta, ma molto precisa nella sua accezione, attraverso la quale il giovane non viene solo orientato verso un determinato tipo di ordine di scuola e futura possibile professione, ma soprattutto verso una vita personale, realizzata e adeguata alle reali aspettative”.

“Orientare”, per il team di insegnanti guidati dalla prof.ssa Serra, significa, pertanto, prospettare un futuro riconducibile alle proprie naturali inclinazioni ma soprattutto considerare l’orientamento una modalità educativa permanente e trasversale, parte integrante del processo educativo al fine di una formazione autonoma e responsabile.

Questa la filosofia che da sempre accompagna il progetto del Liceo Campanella; un progetto corrispondente alle esigenze del tempo, un percorso di successo che permette risultati importanti tanto da posizionarlo tra i primi istituti sul territorio regionale con il più alto numero di iscritti.

D’altronde il Liceo Campanella è conosciuto per le molteplici “vocazioni”; il Liceo Linguistico con la sua inclinazione alla formazione culturale e letteraria delle lingue e delle culture straniere favorendo sia l’accesso alle facoltà universitarie che l’inserimento in percorsi professionali all’estero arricchito con il doppio diploma francese, Esabac; il Liceo delle Scienze Umane orientato allo studio delle teorie esplicative e dei fenomeni collegati alla costruzione dell’identità personale e delle relazioni umane e sociali; Il Liceo delle Scienze Umane/economico-sociale, definito il “Liceo della contemporaneità”, nato per l’esigenza di un nuovo profilo di studi che porti il mondo nelle aule di scuola e doti gli allievi dei linguaggi necessari per  “leggerlo” e interpretarlo; il Liceo Musicale che unisce in sé tradizione classica, sapere scientifico, competenza linguistica e cultura musicale; il Liceo Coreutico in grado di assicurare agli studenti una duplice preparazione, quella liceale e quella professionale, una innovativa esperienza di “contaminazione” che mira a rendere la danza una disciplina istituzionale di valore formativo e culturale. europeo.

In questa visione il Liceo “Tommaso Campanella” è sempre in fermento per offrire nuove opportunità: tra le tante, l’Erasmus Plus programma dell’Unione europea a sostegno dei settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport, per il periodo 2021-2027, permetterà partenze annuali gratuite per un mese in ben quattro Paesi europei: Inghilterra, Spagna, Francia, Germania. Al suo interno un forte accento viene posto su alcune priorità in particolare: l’inclusione sociale, la sostenib ilità ambientale, la transizione verso il digitale, la promozione della partecipazione dei giovani alla vita democratica; ambiti contemplati anche nel progetto d’Istituto di Educazione civica al quale fa riferimento ogni azione formativa, che accompagna in un percorso trasversale/ascendente i 5 anni del Liceo.

Inoltre, per approfondire la lingua e conseguire certificazioni linguistiche, il Liceo amplia l’offerta formativa con numerosi progetti Pon che offrono approfondimenti tematici, potenziano le conoscenze disciplinari e arricchiscono il portfolio di ogni studente con esperienze e progettazioni sul campo. E ancora la partecipazione a numerose attività culturali; non ultimo il progetto New York Young UNIS- UN Conference ONU, che già lo scorso anno ha visto i nostri allievi in prima linea con il debate in lingua inglese e che, il 14 marzo, permetterà ad una studentessa di recarsi a New York e partecipare alla più grande simulazione diplomatica del modello ONU al Mondo con la presenza di 5000 studenti delle scuole superiori provenienti da oltre 100 paesi e 6 Continenti.

Tante le attività che pongono al centro la formazione di ogni studente; “questa la formula vincente, sottolinea la Dirigente scolastica Susanna Mustari, del Liceo Campanella; aiutare ogni singolo alunno a far emergere la consapevolezza delle proprie vocazioni e attitudini in funzione delle scelte di studio e di lavoro che progressivamente dovrà compiere nella propria vita. Esprimo un plauso al lavoro di squadra coadiuvato dalla prof.ssa Serra e a tutti i docenti, che pur nelle difficoltà dovute all’emergenza sanitaria, giorno dopo giorno si adoperano al fine di creare un clima di benessere e positivo lavorando, come sostiene il pedagogista Stefano Rossi, non solo sugli aspetti cognitivi dei nostri giovani ma anche sugli aspetti emotivi: “mente critica e cuore intelligente”. Più di 270 iscritti rappresentano indubbiamente un traguardo significativo ma, al contempo ci pongono di fronte a grandi sfide!”