L’amministrazione comunale di Lamezia Terme aderisce alla Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla

Una campagna di conoscenza e sensibilizzazione organizzata da Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), che prevede una densa roadmap per far conoscere una delle malattie più gravi del sistema nervoso centrale.

L’amministrazione comunale di Lamezia Terme aderisce alla Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla

Una campagna di conoscenza e sensibilizzazione organizzata da Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), che prevede una densa roadmap per far conoscere una delle malattie più gravi del sistema nervoso centrale.

L’amministrazione comunale di Lamezia Terme aderisce alla Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla, che si terrà oggi, 30 maggio, contemporaneamente in 70 paesi di tutto il mondo.

Una campagna di conoscenza e sensibilizzazione organizzata da Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), che prevede una densa roadmap per far conoscere una delle malattie più gravi del sistema nervoso centrale.
In occasione della Settimana Nazionale della sclerosi multipla, dal 30 maggio al 5 giugno, Aism lancia, attraverso i social, la campagna comunicativa “L’Apparenza Inganna “con l’obiettivo di ampliare la conoscenza sulla sclerosi multipla raccontando cos’è, cosa significa conviverci e quanto influisce sulla vita delle persone. Perché spesso, quello che si vede non è la realtà: L’APPARENZA INGANNA! “. Come infatti, sottolinea il presidente Aism, Francesco Vacca “l’informazione è un alleato indispensabile per affrontare le sfide della Sclerosi multipla”.
Simbolicamente, infatti, su proposta della sezione di Catanzaro – Aism, la statua della Madonnina in piazza Ardito a Nicastro, sarà illuminata di colore arancione, la tonalità cromatica che rimanda proprio, alla campagna di sensibilizzazione sul tema.

Un gesto simbolico che però porta con sé però, la valenza della condivisione ed un monito alla informazione quale conoscenza della patologia.

In particolare, per questa malattia, un ruolo determinante è stato svolto dalla ricerca ed appare oggi nevralgica, la conoscenza da parte di tutti, quale strada per ascoltare il proprio corpo e poter così, tempestivamente intervenire.

La consapevolezza e dunque, una informazione più dettagliata, risulta anche essere un’arma per rompere alcune tabù sociali per guardare alla malattia, quale problematica da affrontare e non problema al quale sottostare.

Saranno diverse le iniziative in programma e l’Amministrazione comunale ne ha sposato pienamente la mission, ringraziando tutti gli attori protagonisti, autorità sanitarie, professionisti e volontari.