A Catanzaro consegnata l’ambita Medaglia Mauriziana a 34 carabinieri, tra cui due del gruppo di Lamezia

L’ambito traguardo, ovvero 50 anni di servizio militare computati sommando gli anni di servizio con quelli trascorsi al comando dei reparti dell’Arma, rappresenta per gli uomini e le donne in uniforme un obiettivo non facile da raggiungere nel proprio percorso lavorativo

A Catanzaro consegnata l’ambita Medaglia Mauriziana a 34 carabinieri, tra cui due del gruppo di Lamezia

L’ambito traguardo, ovvero 50 anni di servizio militare computati sommando gli anni di servizio con quelli trascorsi al comando dei reparti dell’Arma, rappresenta per gli uomini e le donne in uniforme un obiettivo non facile da raggiungere nel proprio percorso lavorativo

Nel corso di una cerimonia solenne, tenutasi questa mattina a Catanzaro presso il Comando Legione Carabinieri “Calabria”, il Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber”, Generale di Corpo d’Armata Riccardo Galletta, ha consegnato a 34 Carabinieri, alla presenza del loro Comandante di Legione, Generale di Brigata Pietro Salsano, l’ambita Medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare, onorificenza che viene conferita con Decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro della Difesa, agli Ufficiali e Sottufficiali delle Forze Armate. L’ambito traguardo, ovvero 50 anni di servizio militare computati sommando gli anni di servizio con quelli trascorsi al comando dei reparti dell’Arma, rappresenta per gli uomini e le donne in uniforme un obiettivo non facile da raggiungere nel proprio percorso lavorativo e, pertanto, al momento del conferimento ricco di profonde emozioni e risvolti valoriali che hanno caratterizzato anche l’odierna cerimonia. All’evento hanno partecipato i Comandanti dei reparti dislocati nella Legione Carabinieri Calabria, i delegati degli organi della Rappresentanza Militare CO.I.R. di Messina e CO.BA.R. di Catanzaro, le Associazioni Nastro Verde che riunisce tutti i decorati con medaglia mauriziana, ANC, ANFOR e i familiari dei premiandi. Il Comandante Interregionale, fiero di aver consegnato la prestigiosa onorificenza, ne ha illustrato le origini storiche e gli importanti valori sottesi al suo conferimento.

Note storiche. La “Medaglia Mauriziana per Merito Militare di dieci lustri” venne istituita con le “Sovrane Magistrali Patenti” il 19 luglio 1839. In fase di prima istituzione era d’oro e di due dimensioni, con l’effige di San Maurizio, protettore delle Regie Armi. Coniata appunto in due versioni: una, maggiore, per gli Ufficiali Generali, che veniva portata appesa a guisa di collana, l’altra, più piccola, per gli Ufficiali superiori ed inferiori, che veniva appesa con piccolo nastro verde sull’uniforme o all’occhiello dell’abito. Inizialmente, potevano aspirare al conferimento di tale medaglia i soli Ufficiali decorati dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro che “si trovavano in effettivo militare servizio dopo cinquant’anni di meritevole carriera militare. Con decreto del 21 dicembre 1924 il re Vittorio Emanuele III allo scopo di riunire e coordinare le disposizioni che si erano aggiunte, nel tempo, modificando o abrogando in parte le norme contenute nelle Patenti del 19 luglio 1839, approvò un “Testo Unico contenente norme e disposizioni riguardanti la concessione della Medaglia Mauriziana”. Il “Testo Unico” in particolare, non limitava più ai soli decorati la concessione della Medaglia, apportava innovazioni circa il computo del servizio prestato per il raggiungimento dei cinquant’anni e prevedeva la coniazione di un nuovo tipo di Medaglia Mauriziana in bronzo da consegnare a tutti i decorati dopo la guerra del 1915-1918.

Successivamente, a metà degli anni ’50, una serie di leggi consecutive hanno cambiato la denominazione in “Medaglia Mauriziana al Merito di dieci lustri di carriera militare”, disposto nuovamente la coniatura della Medaglia in oro ed esteso l’onorificenza anche ai sottufficiali.

A ricevere la Medaglia Mauriziana sono stati:

Colonnello MOMMO Andrea – Capo di Stato Maggiore della Legione Calabria

Tenente Colonnello MAMBOR Gabriele – Comandante Provinciale di Crotone

Capitano in congedo BIFANO Salvatore

Capitano in congedo CASTELLI Corrado

Capitano in congedo PIZZURRO Domenico

Capitano in congedo RIGILLO Giuseppe

Tenente D’AURIA Martino – Comandante NOR di Lamezia Terme

S. Tenente D’AMATO Raffaele – Comandante Sezione Operativa Scalea

S. Tenente MALAGRINO’ Natale Innocenzo – in servizio al Nucleo Investigativo Crotone

S. Tenente NANNI Francesco – Comandante Sezione Operativa Soverato

S. Tenente SANGERMANO Roberto – Comandante Nucleo Informativo Catanzaro

Luogotenente C.S. CALI’ Alfio Francesco – Comandante Stazione Paola

Luogotenente C.S. CONTI Fernando – Comandante San Marco Argentano

Luogotenente C.S. in congedo COSTANTINOPOLI Vitaliano

Luogotenente C.S. in congedo GIGLIO Rosario Pompilio Maria

Luogotenente C.S. GIULIANO Nicola – Comandante Stazione Curinga

Luogotenente C.S. in congedo IRRERA Giuseppe

Luogotenente C.S. in congedo LA BOLLITA Antonio

Luogotenente C.S. in congedo NUCIFORA Salvatore Carmelo

Luogotenente C.S. REGA Giovanni – Comandante Stazione Santa Sofia d’Epiro

Luogotenente C.S. in congedo SCALESE Pietro

Luogotenente C.S. SIRIMARCO Francesco – Comandante Nucleo Informativo Cosenza

Luogotenente C.S. STAGLIANO’ Massimiliano – Responsabile Sezione di P.G. Vibo Valentia

Luogotenente C.S. SRIGNILE Carmine – Comandante Nucleo Comando Compagnia Sellia Marina

Luogotenente C.S. TROPIANO Cono Antonio – Comandante Stazione Belvedere Spinello

Luogotenente C.S. in congedo VACCARI Gaetano

Luogotenente C.S. in congedo VISPO Roberto

Luogotenente BRAGA Sergio – Comandante Sezione Radiomobile Taurianova

Luogotenente MERANDI Salvatore – in servizio al Nucleo Informativo Crotone

Luogotenente C.S. SIMIONE Salvatore – Comandante Stazione Soverato

Maresciallo Maggiore in congedo STAGNO Angelo

Maresciallo in congedo PINIZZOTTO Mariano

Maresciallo PURITANO Pietro – in servizio al Nucleo Investigativo Lamezia Terme

Brigadiere Capo Q.S. in congedo BELARDO Salvatore