Odontotecnici, CNA Calabria nomina Marco Tassone portavoce regionale

Continua in Cna Calabria la nomina dei portavoce di settore individuando figure di riconosciuta esperienza e prestigio che possano seguire al meglio le dinamiche dei singoli rami della Confederazione, le loro urgenze e prospettive, partendo dall’esperienza diretta maturata.

Tra le nuove nomine quella di Marco Tassone che assume l’incarico di portavoce regionale della

CNA Sno Calabria, il settore della Confederazione che rappresenta gli odontotecnici. Titolare del laboratorio odontotecnico F.lli Tassone a Soverato, il neo rappresentante ha oltre trenta anni di attività sulle spalle e in CNA si è prodigato per la formazione e l’aggiornamento dei professionisti del settore, promuovendo anche conferenze di tipo scientifico e culturale.

“Onorato di avere assunto questo incarico – afferma Tassone – sono consapevole che si tratta di un impegno importante. C’è molto da fare per dare dignità a questa professione e per proseguire nel percorso già avviato della digitalizzazione e della formazione continua. Gli odontotecnici attendono   da tempo che il loro profilo professionale venga riconosciuto in un Paese in cui il loro inquadramento normativo è legato a un decreto regio del 1928. Superarlo permetterebbe di istituire la professione sanitaria degli odontotecnici”.

“Siamo convinti – ha commentato il presidente CNA Calabria Giovanni Cugliari – che Tassone saprà guidare bene il settore e rappresentarlo al meglio. La sua trentennale esperienza e il suo impegno per l’analisi e l’approfondimento saranno preziosi all’interno del lavoro della Confederazione. La valorizzazione e ristrutturazione del ramo degli odontotecnici è un ambito sul quale la CNA punta molto. Il recente studio di Unidi (Unione Nazionale Industrie dentarie italiane) ha messo in luce come il settore produttivo italiano sia in forte crescita conquistando un +30 per cento rispetto al 2021 e un valore di 1,3 milioni di euro. Dare dignità ai professionisti e alle piccole e medie imprese del settore, specie in Calabria, implementarne le conoscenze e la formazione  – conclude – è per noi fondamentale”.