Lamezia, il 18 giugno parte Trame, presentazione di “Favuriti”, il nuovo progetto di Antonino De Masi fra legalità, innovazione e cambiamento

“Favuriti” è un progetto che nasce da un’idea dell’imprenditore calabrese Antonino De Masi.  Attraverso una comunicazione contemporanea e incisiva si propone di costruire una nuova narrazione della Calabria che metta in luce le criticità esistenti e la normalizzazione di tale condizione, proiettandosi però verso la costruzione di una nuova identità come modello positivo di operosità, accoglienza e resilienza.“Il mio obiettivo è quello di tentare una rivoluzione culturale e sociale, diffondere il senso di giustizia e promuovere la legalità, cercando di essere, per quello che rappresento, l’innesco di tale azione”.

Il progetto si propone di diventare un punto di riferimento per un meridionalismo attivo, dinamico e inclusivo: un’opportunità per ispirare la comunità che si alimenta di storie positive, di innovazione e cambiamento.

Una parola che ha un eco lontano “Favuriti” ma circondata da una straordinaria contemporaneità: “Il termine FAVURITI mi riporta alla mente quando da bambino, tra gli anni 1965/75, accompagnavo mio padre a trovare i contadini per vendere le prime macchine agricole. Appena bussavi alla porta venivi accolto con un favuriti, trasiti. Una parola che sprigionava tutto, ospitalità e condivisione”. ADM

Valori chiari e incrollabili quelli di Antonino De Masi diventato punto di riferimento in Italia di una imprenditoria che ha fatto della legalità, della resistenza culturale e civile, della non sottomissione a “una normalizzazione del male” e al condizionamento al potere criminale una pratica esistenziale e professionale.

Il progetto partirà con una serie di incontri all’interno di alcuni fra i più importanti festival calabresi: panel e talk che andranno a delineare il manifesto culturale aperto di Favuriti.

La costruzione di una narrazione nuova e condivisa, passerà attraverso un’attenta analisi delle criticità esistenti ma contrapponendo sempre una visione positiva, speranzosa e di bellezza, in cui si evidenzino successi e potenzialità del territorio.

Sarà un’occasione per scoprire le startup locali, le imprese sociali, i progetti imprenditoriali, l’arte, la musica e il cinema contemporaneo che stanno contribuendo allo sviluppo economico della regione e alla costruzione del suo nuovo racconto.

La presentazione ufficiale è fissata per il 18 giugno alle ore 22.00 ospiti di Trame Festival a Lamezia Terme (Cz), con un incontro moderato dal giornalista Pietro Comito, in cui Antonino De Masi presenterà insieme al Presidente della Calabria Roberto Occhiuto, una ampia finestra di “Favuriti”: la sua mission, il suo manifesto, le attività in programma. In questa occasione sarà proiettato il video teaser del progetto, che nasce dalla sinergia del regista Saverio Tavano, Italy Unlocked e Lighthouse. A seguire il concerto della cantautrice e cantastorie popolare Francesca Prestia insieme alla Orchestra Giovanile di Fiati ‘Giuseppe Scerra’ di Delianuov diretta da Gaetano Pisano.

A luglio “Favuriti” si sposterà al Magna Graecia Film Festival di Catanzaro.

Ad agosto infine due saranno gli appuntamenti in programma: il 3 in occasione della Giornata della Legalità verrà presentato il progetto a Delianuova e infine chiusura fissata a fine mese, all’interno del Festival Internazionale del Jazz “Rumori Mediterranei”.

“Favuriti” ha l’obiettivo di diventare un evento culturale “permanente” della e per la Calabria.

In una seconda fase il progetto proseguirà infatti con il coinvolgimento attivo degli studenti e delle studentesse degli istituti scolastici della Regione con una serie di laboratori, incontri con personaggi del mondo delle arti visive e del cinema, chef stellati, autori e fotografi e percorsi creativi che stimolino la loro immaginazione e il loro impegno civico.

La parte finale del progetto culminerà infine con la realizzazione di un Expo: un evento straordinario dedicato alla promozione delle bellezze e delle eccellenze della nostra regione attraverso esposizioni, dibattiti, performance artistiche con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio calabrese.