Migranti, sbarco nel crotonese

CROTONE – Sessantotto persone che si trovavano a bordo di una barca a vela sono state soccorse dalla Guardia di Finanza a qualche miglio di distanza dalla costa di Le…

CROTONE – Sessantotto persone che si trovavano a bordo di una barca a vela sono state soccorse dalla Guardia di Finanza a qualche miglio di distanza dalla costa di Le Castella di Isola Capo Rizzuto, in provincia di Crotone.

Si tratta di migranti di nazionalità afgana e pakistana, presumibilmente partiti dalla Turchia, che sono arrivati a ridosso dalle coste crotonesi senza essere intercettati.

Solo successivamente, quando sono stati avvistati da Le Castella, un mezzo navale della Guardia di finanza di stanza a Crotone è intervenuto per trainare l’imbarcazione nel porto della città. A bordo c’erano una trentina di nuclei familiari (in gran parte provenienti dall’Afghanistan) con dieci donne; dodici i minori non accompagnati. Le operazioni di sbarco, coordinate dalla Prefettura di Crotone, si sono svolte sotto la supervisione dell’Ufficio immigrazione della Questura.
I migranti sono stati quindi condotti dai mezzi della Croce rossa italiana nel centro di accoglienza di Isola Capo Rizzuto per le procedure di identificazione e per svolgere la quarantena anti covid. (ANSA)

Advertisement