‘Ndrangheta, collegamenti con gli Stati Uniti d’America, arresti nel crotonese

ROCCA DI NETO – Operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Dda di Catanzaro, nel comune di Rocca di Neto, nel Crotonese, nei confronti di alcuni appartenenti alla ‘ndrangheta che avrebbero avuto collegamenti con gli Stati Uniti d’America.
Diciotto sono i provvedimenti di fermo eseguiti dalla polizia nell’ambito dell’operazione su un’associazione mafiosa con base nel comune del Crotonese, e proiezioni negli Stati Uniti d’America dove avrebbe gestito una vasta serie di attività illecite. I provvedimenti di fermo sono stati emessi dal sostituto procuratore della Dda di Catanzaro Paolo Sirleo, che ha diretto l’inchiesta in stretto coordinamento con il Procuratore della Repubblica, Nicola Gratteri.
Le persone destinatarie dei provvedimenti sono fortemente indiziate di appartenere ad un’associazione per delinquere di stampo mafioso. All’operazione che è in corso stanno partecipando duecento agenti appartenenti al Servizio centrale operativo della Polizia di Stato (Sco), alle Squadre mobili di Crotone e Catanzaro ed ai Reparti prevenzione crimine, unitamente a personale dell’Fbi, ovvero il Federal Bureau of Investigation.
Alcune perquisizione sono state effettuate anche a New York.

L’associazione mafiosa che è stata sgominata, secondo quanto è emerso dalle indagini, aveva un gruppo satellite nella Grande Mela composto da italo-americani da tempo residenti nella metropoli statunitense che gestiva una vasta serie di attività illecite. Le perquisizioni, disposte dalla Dda di Catanzaro, sono state eseguite da personale dell’Fbi. (ANSA).