Un'ispezione dei Nas in Calabria

 I Nas sequestrano nel reggino 250 kg di dolci tipici natalizi 

I carabinieri del Nas di Reggio Calabria, in prossimità delle festività natalizie, hanno effettuato una serie di controlli sulla produzione dei tipici alimenti dolciari, nonché sull’immissione in commercio di prodotti utilizzati per gli addobbi natalizi. Nel corso dei controlli – che hanno interessato Reggio Calabria, Roccella Jonica, Palmi , Melito di Porto Salvo, Rosarno, Gioia Tauro, Seminara e Taurianova – sono state effettuate 25 ispezioni in imprese produttive di prodotti dolciari (Laboratori di Produzione – Bar – Pasticcerie e Supermercati) delle quali 10 hanno evidenziato irregolarità, per le quali i gestori sono stati segnalati alla competente Autorità amministrativa. I Nas hanno anche chiuso o sospeso tre attività, del valore di 300.000 euro.


Nel corso delle verifiche sono stati sequestrati 240 chili di prodotti dolciari tipici delle festività natalizie, perché privi delle indicazioni sulla tracciabilità, per un valore di 30.000 euro, e 40 di prodotti ludici natalizi privi di regolare marcatura CE. Sono state inoltre contestate 20 sanzioni amministrative, per un valore complessivo di 20.000 euro per il mancato rispetto della tracciabilità sulle materie prime utilizzate; contraffazione giocattoli/privi di regolare marcatura CE; per carenze igienico sanitarie e strutturali ed il mancato adeguamento del Manuale HACCP. (ANSA).