Reggio Calabria, sequestrata casa cura abusiva per disabili mentali, trovati alimenti mal conservati

REGGIO CALABRIA – I carabinieri del Nas hanno sequestrato a Reggio Calabria un immobile utilizzato abusivamente come casa di cura per disabili mentali.

La struttura, ospitata in una civile abitazione, era priva dei requisiti tecnici ed organizzativi per l’assistenza alle cosiddette “persone deboli”.

Nella casa di cura abusiva erano ospitate nove persone affette da gravi patologie psichiatriche e bisognevoli di continua assistenza e cure farmacologiche. Gli ambienti in cui si trovavano i degenti erano privi dei requisiti strutturali stabiliti dalla normativa vigente. Le persone ospitate, inoltre, non erano assistite da sanitari professionalmente qualificati.
I militari del Nas hanno anche accertato che gli alimenti custoditi in una stanza dell’immobile e destinati ai pazienti erano in cattivo stato di conservazione e scaduti di validità.
I degenti, con l’ausilio del personale del Settore Welfare del Comune di Reggio Calabria, sono stati affidati ai loro congiunti. (ANSA).