Lo studioso Raffaele Gaetano ospite dell’Uniter di Lamezia Terme

Nei giorni scorsi l’attivissimo sodalizio dell’Uniter di Lamezia Terme, su iniziativa della past president Costanza Falvo D’Urso, ha invitato lo studioso di estetica del paesaggio Raffaele Gaetanoa discutere del tour di Edward Lear in Calabria dell’estate 1847.

Con un affascinante viaggio a ritroso nel tempo sulle orme del celebre artista e diarista inglese e dell’allievo John Proby, Gaetano – che di Lear è considerato uno degli studiosi più autorevoli – ha descritto con dovizia di particolari paesaggi, dimore storiche e personaggi come in uno scatto fotografico. La perfetta disamina del viaggio dell’artista si è resa possibile grazie anche al certosino lavoro di ricerca condotto dallo studioso alla Central Library di Liverpool che gli ha consentito di portare alla luce ben 109 disegni inediti di paesaggi, luoghi ed emergenze architettoniche eseguiti da Lear durante il suo tour calabrese, disegni tanto accurati da stupire ancora oggi per precisione e ricchezza di dettagli. Quel lavoro sfociò poi, com’è noto, nel monumentale “Per la Calabria selvaggia”, pubblicato in prima edizione da Iiritie poi dall’editore Laruffa.

La piacevole serata è stata introdotta da Angelina Esposito (che faceva le veci della presidente Gabriella Colistra), mentre le letture sono state affidate alla garbata recitazione di Giovanna Villella.

Un evento all’insegna della cultura, seguito con attenzione e interesse dai numerosi soci  presenti.