Daniele Capezzone il 2 aprile a Lamezia, Furgiuele: “Punto di riferimento prezioso per la destra che verrà”

Sabato 2 aprile, alle 18, presso il Chiostro caffè letterario di Lamezia Terme, sarà presentato il nuovo libro di Daniele Capezzone “Per una nuova Destra”. Organizzata dalla locale sezione della…

Daniele Capezzone il 2 aprile a Lamezia, Furgiuele: “Punto di riferimento prezioso per la destra che verrà”

1 min, 25 sec

Sabato 2 aprile, alle 18, presso il Chiostro caffè letterario di Lamezia Terme, sarà presentato il nuovo libro di Daniele Capezzone “Per una nuova Destra”.

Organizzata dalla locale sezione della Lega, in collaborazione con il Centro studi politici e strategici Machiavelli e con Lega Giovani, all’iniziativa parteciperanno, oltre all’autore della pubblicazione, Francesca Gerardi e Domenico Furgiuele, parlamentari, Daniele Scalea, presidente del Centro studi Machiavelli e Francesco Mastroianni che modererà i lavori.

“Le emergenze che stiamo vivendo in questi tempi foschi ci pongono innanzi all’imperativo di pensare, e attuare, un modello politico liberale che tenga conto dei criteri di competenza e meritocrazia, troppo spesso sbandierati ma mai convintamente applicati nella gestione delle problematiche”.

Così il deputato Domenico Furgiuele, che poi aggiunge: ”La pandemia ha infatti denudato il sistema Italia, mettendo in evidenza la vulnerabilità di una sanità molto spesso appaltata alle sole logiche del clientelismo politico e della managerialità spinta che umilia i territori senza apportare nessun beneficio. Ma il Covid 19 ha rappresentato anche un monito a snellire la elefantiaca burocrazia italiana, e regionale, di orpelli e inutili procedure che, non solo frenano l’intraprendenza del genio imprenditoriale, ma non garantiscono neanche livelli accettabili di legalità, perché anche nella palude normativa si annidano le forme piu’ temibili di illegalità.

E allora, una nuova Destra italiana e repubblicana deve focalizzare l’architettura pesante dello Stato per apportarvi quei correttivi e quelle riforme che la rendano amica dei cittadini, complice del talento, nemica giurata del clientelismo.

Anche di questo parleremo con l’amico Daniele Capezzone, che considero un punto di riferimento ideale, insieme alla sua ultima pubblicazione che, a mio parere, è un manuale di costruzione di una Destra moderna e pragmatica”.