Lungomare Lamezia, Rosario Piccioni: “anziché pulire e sistemare, mettono una sbarra”

“Il 18 febbraio ho presentato la mozione con cui con largo anticipo, come richiederebbe una programmazione seria, chiedevo all’amministrazione comunale di programmare per tempo gli interventi per potere avere una…

Lungomare Lamezia, Rosario Piccioni: “anziché pulire e sistemare, mettono una sbarra”

“Il 18 febbraio ho presentato la mozione con cui con largo anticipo, come richiederebbe una programmazione seria, chiedevo all’amministrazione comunale di programmare per tempo gli interventi per potere avere una…

“Il 18 febbraio ho presentato la mozione con cui con largo anticipo, come richiederebbe una programmazione seria, chiedevo all’amministrazione comunale di programmare per tempo gli interventi per potere avere una stagione estiva dignitosa.
Cito, giusto a titolo di esempio: la pulizia della spiaggia; le passerelle per le persone disabili, anziane e per le mamme con carrozzina; la gestione della pineta; la sistemazione dell’arena del lungomare; la manutenzione della pensilina in legno che, per ovvi motivi, senza i necessari interventi rischia di andare alla malora etc etc
E invece che fa l’amministrazione comunale? Per la prima volta in cui decide di spendere dei soldi negli ultimi anni nella zona del lungomare, installa una sbarra!!! Sì, avete proprio capito bene: una sbarra!!!
Invece di sistemare la zona e renderla vivibile, invece di dare la pineta in gestione affinché non si vedano più le immagini di sotto (ferma restando la netta condanna degli incivili autori di queste nefandezze), decide di mettere una sbarra!!!
E allora voglio domandare all’amm inistrazione comunale: qual è la ratio di questa scelta? Siete o non siete consapevoli che, in una zona già senza servizi, significa stroncare la frequentazione di questa zona? Siete consapevoli che se i cittadini saranno costretti a parcheggiare a centinaia di metri di distanza, opteranno inevitabilmente per altri lidi? Cosa faranno in particolare persone disabili, anziani, famiglie? Cosa ne sarà dei pochi lidi presenti che inevitabilmente subiranno le conseguenze di questa scelta?
Mi auguro che si faccia subito chiarezza”.

Così il consigliere comunale Rosario Piccioni.