Lamezia, il “Maggiore Perri” senza riscaldamento da una settimana, Masi (Pd): “Gargano intervenga e dia tempi certi”

“Il consueto appuntamento con l’abbassamento delle temperature di fine gennaio, coincide anche quest’anno con il mal funzionamento dell’impianto di riscaldamento dell’edificio scolastico “Maggiore Perri”.

Ci viene segnalato da diverse famiglie nonché dalle testimonianze degli alunni frequentanti l’istituto che, ormai dall’inizio di questa settimana, l’istituto scolastico “Maggiore Raffaele Perri” è privo di riscaldamenti.
Nonostante la Legge 23/1996 stabilisca il range di temperatura da rispettare negli ambienti scolastici, il Decreto legislativo 81/2008 contenga i riferimenti circa la temperatura da mantenere sia nei mesi invernali che estivi e il nuovo Decreto a firma del ministro della Transazione Ecologica normi i periodi e le temperature di accensione degli impianti, chi di competenza non si è mosso preventivamente verso la risoluzione che puntualmente ogni anno si ripresenta nell’istituto. Attualmente pare che i tempi di risoluzione non siano imminenti, mentre agli allievi e al personale scolastico non sono garantiti i parametri normati per la tutela della salute.
Ancora una volta ci troviamo di fronte ad un evento che è ormai diventata una ricorrenza.
Solo nelle scorse ore, dopo ripetute sollecitazioni del dirigente, sono intervenuti i tecnici che hanno riscontrato delle criticità che ora andranno riparate, mentre agli allievi e al personale scolastico non sono garantiti i parametri normati per la tutela della salute
E’ inconcepibile che, nell’istituto con la più consistente popolazione scolastica cittadina nella fascia di età della scuola primaria, i bambini siano costretti a stare dalle cinque alle otto ore a scuola senza riscaldamenti, nei giorni più freddi dell’anno.
E soprattutto è inammissibile che un’amministrazione comunale, di fronte a una situazione di questo tipo, impieghi una settimana per effettuare un primo sopralluogo e molto probabilmente ancora un’altra settimana sarà necessaria per risolvere il problema. Tutto questo nonostante ripetute sollecitazioni di dirigenti e famiglie.
Immobilismo e rimbalzi di responsabilità che ormai sono cifra dell’amministrazione Mascaro.
Chiediamo all’assessore Gargano di intervenire nel più breve tempo possibile e di dare tempi certi alla scuola e alle famiglie per la risoluzione del problema, anche alla luce del fatto che nei prossimi giorni sono previsti ulteriori cali delle temperature”.
Così in una nota il segretario cittadino PD Gennarino Masi.