Lamezia, bidoni della spazzatura a Ciampa di Cavallo, la denuncia di Rubino e Gianturco

“Registriamo, con indignazione e stupore, che questa mattina sono stati collocati, a ridosso del quartiere “Ciampa di Cavallo” di Lamezia Terme, dei bidoni della spazzatura. La reputiamo una scelta discriminante e scellerata in quanto questa zona della Città è già coperta dal servizio di raccolta differenziata. A quanto pare le istituzioni comunali abdicano e lasciano spazio a quei cittadini non rispettosi delle elementari regole di convivenza civile. Quanto accaduto è di una gravità inaudita”.

Lo affermano Rosy Rubino e Mimmo Gianturco, consiglieri comunali di minoranza.

“La scelta dell’Amministrazione comunare – proseguono – di collocare i bidoni della spazzatura a Ciampa di Cavallo è discriminante perché, a quanto pare, detta regole diverse per i cittadini. La raccolta differenziata è un dovere di tutti e non di parte della popolazione. La scelta dell’Amministrazione comunale è, inoltre, scellerata in quanto si concretizzerebbe il rischio di avere in pochissimo tempo una vera e propria discarica a ridosso dei bidoni della spazzatura. Ma è soprattutto sconcertante che l’amministrazione comunale ceda il passo a chi non rispetta le regole”.

“Sul tema – aggiungono i consiglieri di Lamezia Prima di Tutto – stiamo preparando una apposita interrogazione, in quanto riteniamo inaccettabile tale stato di cose. Siamo stanchi delle quotidiane narrazioni, farlocche e risibili, del sindaco Mascaro che fa leva sulla sua proverbiale dialettica per ingannare i cittadini esternando un fantomatico sviluppo della città che è,invece, inesistente. Al contrario davanti agli occhi di tutti persiste un incessante e vergognoso degrado, la mancanza di servizi di ogni natura, l’assenza di una minima idea di sviluppo e l’incapacità di risolvere problematiche che investono il territorio da diverso tempo”.