Si riaccendono i fornelli delle cucine della Federazione Italiana Cuochi, la Calabria torna a casa con medaglie importanti

La federazione, infatti, con i suoi cuochi, è stata presente dal 27 al 30 marzo alla Fiera di Rimini per la sesta edizione dei Campionati della Cucina Italiana, la più…

Si riaccendono i fornelli delle cucine della Federazione Italiana Cuochi, la Calabria torna a casa con medaglie importanti

La federazione, infatti, con i suoi cuochi, è stata presente dal 27 al 30 marzo alla Fiera di Rimini per la sesta edizione dei Campionati della Cucina Italiana, la più…

2 min, 16 sec

La federazione, infatti, con i suoi cuochi, è stata presente dal 27 al 30 marzo alla Fiera di Rimini per la sesta edizione dei Campionati della Cucina Italiana, la più importante e completa competizione nazionale per tutte le categorie culinarie.  L’evento è stato organizzato dalla Federazione Italiana Cuochi in collaborazione con IEG – Italian Exhibition Group, all’interno della 7ª edizione di Beer&Food Attraction.

Sono stati oltre 1.500 i cuochi provenienti dall’Italia e dall’estero, per gareggiare singolarmente o in squadra per le categorie di: cucina fredda; calda; pasticceria da ristorazione; cucina artistica in 4 giorni di gare, con 4 cucine allestite per le competizioni a squadre, 6 laboratori per le gare dei singoli, 4 cucine per lo street food.

Tutti i cuochi in gara hanno dovuto dimostrare le suggestività di un cuoco, quello cioè di essere abile comunicatore di sapore e saperi, colori e odori, suoni e natura.

Un evento che ha acceso i riflettori sulla professionalità di una cucina che è gusto, sostenibilità alimentare, felicità a tavola ma anche soprattutto, occasione di incontro tra addetti ai lavori, nella cornice della mancata socialità sul campo e dunque, per la circostanza, dietro i fornelli.

La Calabria torna a casa con il gusto di importanti medaglie –dichiarano dall’ APC (Associazione Provinciale Cuochi) Catanzaro – merito della costanza di portare avanti non un semplice mestiere, ma una missione che coniuga con la sua arte,tutti i sensi dell’essere umano e ne amplifica la serenità e la sacralità dello stare a tavola, segno di fratellanza ed umana condivisione della vita.

Appartenenti alla sezione di Catanzaro, arriva la medaglia d’argento, conquistata da Francesco Marinaro, docente e chef del ristorante Verdemare di Soverato, nella categoria singolo, per cucina calda e street food insieme ai colleghi di Vibo.

Il bronzo invece, è stato assegnato a Domenico Rullo, chef e titolare del ristorante Shabby di Soverato, nella categoria singolo cucina calda.

Per i Campionati Italiani di Cucina 2022 – Contest Streetfood, invece, la Calabria porta la firma di:

Maccarone, Ass. Vibo; Monteleone, Ass.Vibo; Marinaro, Ass. Catanzaro.

La quota rosa della cucina calabrese fa sentire la sua incisiva presenza con Donatella Femia, Migliore professionista Lady Chef,Ass. Cuochi Reggini e Paola Mastrandrea, Miglior Allievo Istituti Alberghieri Calabria.

Ancora una volta la nostra terra testimonia il suo essere culla di vivacità culturali in tutti i settori, e la gastronomia quale scienza di promoziono regionale, ne diventa strumento operativo.

Siamo orgogliosi – concludono dall’associazione – non soltanto per i nostri risultati ma per tutto il medagliere calabrese impreziosito dagli ottimi risultati raggiunti dai colleghi di APCCosenza ai quali rivolgiamo i nostri complimenti, sottolineando il condiviso senso di appartenenza ad una grande famiglia che trova nutrimento appunto, nella Federazione Italiana Cuochi.