E’ online il nuovo portale della Fondazione Calabria Film Commission

L’entusiasmo contagioso di Jovanotti campeggia sulla homepage del nuovo portale della Fondazione Calabria Film Commission, in rete da poche ore. A battezzare una vetrina completamente rinnovata, sia nella veste grafica…

E’ online il nuovo portale della Fondazione Calabria Film Commission

L’entusiasmo contagioso di Jovanotti campeggia sulla homepage del nuovo portale della Fondazione Calabria Film Commission, in rete da poche ore. A battezzare una vetrina completamente rinnovata, sia nella veste grafica…

L’entusiasmo contagioso di Jovanotti campeggia sulla homepage del nuovo portale della Fondazione Calabria Film Commission, in rete da poche ore. A battezzare una vetrina completamente rinnovata, sia nella veste grafica che nei contenuti, è proprio la frase-dichiarazione d’amore dell’artista per la nostra regione (“Questo posto lascia senza fiato”), pronunciata in occasione delle riprese di “Alla salute”, il videoclip girato tra Scilla, la spiaggia di Chianalea e Gerace.

Digitando l’indirizzo www.calabriafilmcommission.it, è possibile consultare tutte le attività della Fondazione guidata dal commissario straordinario Anton Giulio Grande.

“Si tratta di uno strumento agile – ha dichiarato Grande – a disposizione dei professionisti che vogliono cimentarsi e lavorare nel cinema. Dalla polvere di set alla bellezza degli scenari cinematografici, una finestra storica e di commento, che svaria dall’offerta alla vetrina dell’attualità, fino alle progettualità future”.

Una presentazione chiara ed elegante, apr e così al visitatore in un percorso fluido sul cinema made in Calabria. Pensato per una comoda fruizione dai dispositivi mobili, dagli smartphone ai tablet, è un vero e proprio strumento di lavoro, di condivisione, interattivo. Nella sezione “Film Database”, sono raccolti tutti i prodotti audiovisivi realizzati in Calabria, con il sostegno della Fondazione, dal 2016 ad oggi. E, ancora, le utili guide sulle location e sulle produzioni per attingere a strutture e professionalità sul territorio. Professionisti, imprese del comparto cinematografico, società di servizi, possono iscriversi nelle liste di riferimento.

Si può inserire la propria scheda curriculare sul nuovo portale della Fondazione per favorire l’interazione fra addetti ai lavori.

Dall’archivio storico fino ai set attualmente aperti, dai focus alle interviste, lo sviluppo dell’industria cinematografica calabrese si avvale (a breve anche con una versione in inglese) di un prezioso strumento di orientamento.