Visita del vescovo Giuseppe Schillaci alla casa di riposo “Tamburelli”: “Dio guarda al cuore degli umili”

1 min, 24 sec

Advertisement
“Dio guarda al cuore degli umili, al cuore delle persone come la Vergine Maria, Anna la madre di Samuele, di tutti coloro che si avvicinano a Lui con un cuore aperto e disponibile”. Così il vescovo di Lamezia Terme monsignor Giuseppe Schillaci che ha celebrato l’Eucaristia questa mattina nella casa di riposo “Tamburelli”, con gli ospiti, gli operatori e i volontari della struttura.

Advertisement

“Maria si reca dalla cugina Elisabetta per portare Gesù e, con Gesù, portare la gioia, la speranza, per mettersi a servizio. Non dobbiamo mai dimenticare che Dio è umiltà e noi, come cristiani, dobbiamo assumere questi atteggiamenti, respingendo ogni forma di arroganza e superbia – ha proseguito Schillaci – Il Signore davvero raggiunge tutti se trova un cuore aperto e disponibile, è lì che vuole abitare.  Dio ha guardato al cuore di Anna, affranta dal dolore per la sua sterilità, e le risponderà nella sua misericordia con il concepimento e la nascita di Samuele.  Dio ha guardato a una ragazza umile, come Maria, che ha risposto con il suo Eccomi, con il suo Sì. Anche noi, come Maria, vogliamo presentarci a Dio con la sua stessa disponibilità perché questo Natale sia per tutti, nessuno escluso, luce, gioia, pace e speranza”.

Hanno concelebrato con il vescovo Schillaci, il guardiano del convento di. S. Antonio di Padova padre Giuseppe Sinopoli e il segretario della provincia cappuccina di Calabria padre Amedeo Gareri. Il direttore della Casa Antonello Coclite ha ringraziato il vescovo Giuseppe per la sua costante attenzione e premura verso la famiglia della Casa Tamburelli. Al termine della celebrazione eucaristica, il vescovo ha benedetto il presepe napoletano realizzato come ogni anno dagli operatori e volontari della cooperativa francescana “Padre Gesualdo”.

Advertisement

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %