Lamezia Terme, estorsioni ad operatori commerciali: quattro condanne e una assoluzione

41 sec

Si è concluso il giudizio di primo grado con rito abbreviato dinanzi al Gup di Catanzaro Antonio Battaglia nei confronti di Antonio Voci, Alessandro Torcasio, Vanessa Giampà, Giovanni Gianluca Notarianni e Vincenzo Arcieri, imputati a vario titolo di estorsione a vari esercizi commerciali di Lamezia e ad alcuni imprenditori.

All’esito delle discussioni dei difensori, il Giudice ha oggi emesso la sentenza di primo grado condannando Voci e Torcasio (difesi dagli avvocati Leopoldo Marchese e Domenico Villella) a un anno e 4 mesi di reclusione, Giampà (difesa dall’avvocato Salvatore Cerra) a 8 mesi di reclusione, Notarianni Gianluca (difeso dall’avvocato Gregorio Viscomi) ad anni 5 di reclusione ed euro 3.000 di multa, ed ha assolto Vincenzo Arcieri (difeso dagli avvocati Aldo Ferraro ed Enzo Galeota) dal reato di estorsione pluriaggravata che gli veniva contestata.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %