Settemila mq irrigati abusivamente a Germaneto, scatta il sequestro

CATANZARO – Prosegue il pugno duro dell’amministrazione comunale contro il fenomeno dell’abusivismo idrico su tutto il territorio, nell’ambito dei controlli attivati su input del sindaco Nicola Fiorita. Nella scorsa settimana…

CATANZARO – Prosegue il pugno duro dell’amministrazione comunale contro il fenomeno dell’abusivismo idrico su tutto il territorio, nell’ambito dei controlli attivati su input del sindaco Nicola Fiorita.
Nella scorsa settimana sono stati diciotto i sequestri effettuati dagli agenti del nucleo polizia ambientale, coordinati con attenzione costante dal col. Salvatore Tarantino.
“Numeri che – sottolinea l’assessore alla Polizia locale, Marinella Giordano – sommati a quelli delle precedenti settimane portano a 52 il totale dei provvedimenti repressivi nel mese di luglio. In particolare, sabato scorso sono stati scoperti due allacci abusivi attraverso cui veniva irrigato un terreno di grossissime dimensioni, circa 7000 mq, in località Germaneto. La task force quotidiana ha consentito di individuare i trasgressori e porre fine ad una condotta illecita che, come in numerosi altri casi, si consuma a danno di tutta la cittadinanza”.
Le ispezioni dei vigili urbani, attivate a seguito dell’ordinanza emanata dal sindaco Fiorita a ridosso del suo insediamento, hanno fatto anche da utile deterrente ai fini della razionalizzazione dei consumi idrici. L’ufficio acquedotti di Palazzo de Nobili ha, infatti, riscontrato il buon livello di riempimento dei serbatoi in zone critiche come Corvo, Santa Maria e Santo Ianni. Inoltre, l’operazione ha avuto anche dei riflessi positivi dal punto di vista del corretto comportamento dei contribuenti: nell’ultimo mese sono aumentati, infatti, i nuovi contratti delle utenze dell’acqua.

Advertisement