Crotone, deve scontare pena di 15 anni nell’ambito inchiesta “Sommelier”, rintracciato e arrestato 56enne

Personale della Squadra Mobile ha rintracciato e tratto in arresto un uomo di 56 anni, crotonese, dando esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso lo scorso 15 novembre dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Catanzaro.
L’uomo deve scontare la pena di 9 anni di reclusione, inflittagli con la condanna di primo grado, poi confermata in appello, emessa a seguito dell’ OPERAZIONE SOMMELIER, effettuata dalla locale Squadra Mobile il 22 maggio 2018 che, con l’esecuzione di 22 misure cautelari, aveva smantellato un’organizzazione criminale, operante nel capoluogo, dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto cocaina. Nel corso delle indagini, era stato documentato, tra l’altro, come, in diverse occasioni, anche la figlia tredicenne di uno degli arrestati venisse impiegata nella preparazione e nella cessione della droga.

Annuncio pubblicitario

Ulteriori pene sono state inflitte al predetto con altre sentenze di condanna, per violazione della legge sulle armi, minacce, favoreggiamento personale, fabbricazione e commercio abusivi di materie esplodenti, maltrattamenti nei confronti di familiari, ed altro, per cui la pena complessiva da scontare è stata determinata in 15 anni di reclusione.
Pertanto, l’uomo è stato prontamente rintracciato e, dopo le formalità di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Crotone, per l’espiazione della pena.