Decollatura, con l’associazione “Le Città Visibili” per contemplare una particolare notte stellata 

Al calar del giorno il cielo si riempie di stelle simili ad “argentee gocce di gioia”. Presi dalla voglia di vivere una notte diversa e per verificare emozioni di poeti…

Al calar del giorno il cielo si riempie di stelle simili ad “argentee gocce di gioia”. Presi dalla voglia di vivere una notte diversa e per verificare emozioni di poeti e scrittori, nella sera del 4 agosto 2021, soci e simpatizzanti dell’Associazione “Le Città Visibili” si sono riuniti in località Gesariellu di Decollatura per contemplare una particolare notte stellata e, per apprezzare ciò, il Presidente dell’Associazione ha invitato il fisico e astrofilo calabrese Francesco Veltri.

Aspettando il buio, i partecipanti si sono intrattenuti a consumare una cena a base di pietanze tipiche in un ristorante-pizzeria molto accogliente.
Alla fine della cena arriva il momento più atteso: l’osservazione astronomica. Il gruppo si sposta nel luogo scelto dov’è pressoché assente l’inquinamento luminoso prodotto dalle luci dei centri urbani per vivere esperienze uniche e indimenticabili.
I partecipanti sono dotati di torcia, allo scopo di illuminare alcuni tratti del percorso e di un telo per potersi distendere. Durante l’evento, nonostante la numerosa partecipazione, sono state rispettate rigorosamente tutte le misure anti Covid 19.
Grazie alla lezione magistrale del dott. Veltri è stato possibile osservare la volta celeste con un’ottica diversa. Su un’ampia radura e, con il naso all’insù, si ascolta su come orientarsi osservando le stelle a occhio nudo e in particolare trovando la stella polare attraverso le puntatrici del Grande Carro. Tra le tante cose, è stato appreso come distinguere un pianeta da una stella e che il meraviglioso spettacolo delle perseidi, le stelle cadenti di agosto, non è una prerogativa solo del 10 perché una paziente attesa può farcele apprezzare in quasi tutte le notti del mese in cui il cielo è sereno. Grande interesse ha suscitato il dott. Veltri quando ha incominciato a parlare e, mediante un raggio laser, ha individuato le costellazioni dell’Orsa Maggiore, dell’Orsa minore, di Cassiopea e altre, descrivendo le principali stelle di appartenenza. Interessante ancora apprendere che le origini dei nomi delle costellazioni e di alcune stelle venivano attribuite dagli antichi a un processo di “catasterismo” (quando un eroe o un divinità viene tramutato in astro o costellazione).
E raccontando di questi miti e di questi eroi il dott. Veltri ha trasportato tutti nel magico mondo della fantasia desiderosa di sapere di un mondo ricco di immaginazione e fascino, ma allo stesso tempo non scevro di nozioni scientifiche.
A fine serata è stato possibile acquistare il libro “Uno sguardo al cielo stellato, pillole di astronomia visiva per l’inizio di un grande viaggio” di cui è autore proprio il dott. Francesco Veltri, che con grande semplicità offre l’opportunità di cogliere nozioni ed esperienze scientifiche utili e affascinanti che potranno tornare utili nei momenti in cui abbiamo dei dubbi sul mondo che ci sovrasta. Una lezione, quella del dott. Veltri, davvero interessante, agevole e coinvolgente.
Un’iniziativa davvero impagabile e imperdibile.

Advertisement