Maria Rosaria Sessa, 20 anni dopo. Un evento a Rende per ricordarla

Amici e colleghi giornalisti ricorderanno Maria Rosaria Sessa a venti anni esatti dalla sua tragica morte, venerdì 9 dicembre 2022 al Museo del Presente di Rende, ore 17.30. Maria Rosaria Sessa, giornalista tv, volto dell’emittente televisiva di Cosenza Metrosat, è stata uccisa per mano del compagno il 9 dicembre 2002, all’età di 27 anni, sulla statale 107 nei pressi di Paola. Maria Rosaria è rimasta nei cuori non solo di chi l’ha conosciuta personalmente, ma anche delle tante persone che l’apprezzavano in video e che sono rimasti colpiti dalla sua storia.

L’evento è organizzato dagli ex colleghi di Metrosat, su iniziativa di Emily Casciaro, con il sostegno dell’Associazione Artisti Eccellenze Calabresi ed il patrocinio dell’Ordine Regionale dei Giornalisti. Sarà un’occasione per ricordare Maria Rosaria Sessa, uccisa per mano del compagno il 9 dicembre 2002 sulla statale 107 nei pressi di Paola (Cs) per poi focalizzarsi sulle regole deontologiche giornalistiche nel raccontare i casi di violenza e femminicidio.

All’incontro parteciperanno amici e colleghi di Maria Rosaria tra cui Arcangelo Badolati Caporedattore Gazzetta del Sud, il vicecaporedattore TGR Calabria Riccardo Giacoia, Attilio Sabato direttore emittente TEN. Nel corso dell’evento sono previsti momenti musicali a cura di Monica Delli Noci e reeding di poesia degli studenti della scuola secondaria di I Grado di Marano Marchesato. Arrichirrà la serata una mostra di quadri dell’Artista Silvana Lavorato.

L’evento di venerdì 9 dicembre, sarà un momento per ricordare Maria Rosaria Sessa, attraverso le parole di chi l’ha conosciuta e le iniziative che in questi vent’anni sono state fatte nel suo ricordo. Per questo ci auguriamo una ampia partecipazione nel suo ricordo.