La storia del catanzarese Manuel Sirianni diventa progetto documentaristico “Oceani – Storia di un ragazzo non verbale ma pensante”

La storia di Manuel Sirianni, il ragazzo catanzarese affetto da autismo, autore de “Il bambino irraggiungibile”, edito da Bompiani nel 2017, è diventata un progetto documentaristico dal titolo “Oceani – Storia di un ragazzo non verbale ma pensante”.

Il progetto, prodotto dall’associazione culturale Kinema, impegnata da sempre nella realizzazione di film su tematiche sociali (tra gli altri “Uscirai sano” e “Quello che non ho. 4 storie di redenzione”), verrà presentato domani, mercoledì 4 Gennaio alle ore 18:00 nella sala Concerti di Palazzo De Nobili. A parlarne, tra gli altri, lo stesso Manuel Sirianni, la regista Barbara Rosanò e in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale che patrocina l’evento, gli assessori Antonio Borelli e Donatella Monteverdi, moderatrice degli interventi.

Le riprese di Oceani verranno ultimate nel 2023 e si svolgeranno prevalentemente nel comune di Catanzaro. I luoghi che faranno da sfondo a questo racconto di coraggio, rinascita e (in)comunicabilità saranno tra gli altri: la pineta di Siano, la Torre Cavallara e la Sila.

Oceani, che detiene il logo Bompiani, ha vinto il bando 2020 della Calabria Film Commission e verrà co-prodotto dalla casa di produzione romana Movi Production, dalla Cooperativa Sociale Folias Naos Lab srl e l’Associazione culturale Meet di Roma. È stato anche presentato al MIFA (Mercato Internazionale dell’Animazione), per via degli inserti animati che arricchiranno il documentario. In più Kinema, per dare maggiore forza a questo ambizioso progetto, ha anche avviato una campagna di raccolta fondi ospitata dalla piattaforma Produzioni dal Basso.