Cosenza, tentato omicidio nel dicembre scorso, individuati presunti responsabili

Nelle prime ore di oggi, a Cosenza, i militari della Compagnia Carabinieri di Cosenza hanno dato esecuzione ad un’ordinanza dispositiva di misure cautelari personali, di cui 2 di custodia cautelare…

Cosenza, tentato omicidio nel dicembre scorso, individuati presunti responsabili

Nelle prime ore di oggi, a Cosenza, i militari della Compagnia Carabinieri di Cosenza hanno dato esecuzione ad un’ordinanza dispositiva di misure cautelari personali, di cui 2 di custodia cautelare…

2 min, 1 sec

Nelle prime ore di oggi, a Cosenza, i militari della Compagnia Carabinieri di Cosenza hanno dato esecuzione ad un’ordinanza dispositiva di misure cautelari personali, di cui 2 di custodia cautelare in carcere e 2 di arresti domiciliari, nei confronti di altrettanti indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di “tentato omicidio in concorso” e “detenzione e porto illegale di armi comuni da sparo”. L’operazione risulta tutt’ora in corso.

Al riguardo, si comunica, nel rispetto dei diritti degli indagati (da ritenersi presunti innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) al fine di garantire il diritto di cronaca costituzionalmente garantito, che i provvedimenti in argomento, emessi dal G.I.P. presso il Tribunale di Cosenza, su richiesta della locale Procura della Repubblica, costituiscono l’epilogo di una serrata attività investigativa avviata dalla Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cosenza, a seguito di un tentato omicidio, in concorso, mediante l’esplosione di un colpo d’arma da fuoco, avvenuto, a Cosenza, nella notte fra il 3 ed il 4 dicembre 2021.

Nel corso delle indagini, portate avanti con il costante coordinamento del Sostituto assegnatario del fascicolo, i militari, attraverso una complessa investigazione, basata anche su attività tecnica, riuscivano a comprendere ed a delineare i collegamenti ed i ruoli ricoperti dai soggetti resisi responsabili del grave fatto delittuoso. Veniva, in particolare, accertato che uno degli indagati, sulla pubblica via, nel centro urbano di Cosenza, esplodeva un colpo d’arma da fuoco all’indirizzo della vittima che reagiva prontamente e riusciva a parzialmente a deviare il colpo verso parti non vitali. Veniva, infatti, attinto, dallo stesso colpo d’arma da fuoco, prima alla mano e, poco dopo, alla coscia.

Per questi motivi, valutando come assolutamente sussistenti i gravi indizi di colpevolezza e le segnalate esigenze cautelari, il G.I.P. presso il Tribunale di Cosenza si è determinato nell’applicare, nei confronti degli indagati, le misure cautelari personali.

Gli investigatori hanno ricostruito il movente del fatto criminoso e non si escludono ulteriori sviluppi al riguardo.

All’esito delle operazioni di perquisizione, inoltre, un 34enne veniva tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione illecita di sostanze stupefacenti, in quanto veniva trovato in possesso di 858 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Per tale motivo veniva sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Lascia un commento