Vacantiandu OFF, al via oggi al Grandinetti la nuova stagione teatrale con “Mamma. Piccole tragedie minimali”

Si apre il sipario su Vacantiandu OFF, la nuova stagione teatrale realizzata dall’Associazione teatrale I Vacantusi di Lamezia Terme con la direzione artistica di Nico Morelli e Diego Ruiz e la direzione amministrativa di Walter Vasta, con il primo imperdibile appuntamento in programma al Teatro Grandinetti martedì 27 dicembre alle 21 . In scena“Mamma. Piccole tragedie minimali” di Annibale Ruccello, una produzione de Il Castello di Sancio Panza con Gianluca Cesaleper la regia di Roberto Zorn Bonaventura.

In “Mamma”, i quattro atti unici, interpretati da Gianluca Cesaleen travesti, rappresentano uno dei vertici dell’opera teatrale di Ruccello, esponente di quella generazione del “nuovo teatro napoletano” che ha aspirato ardentemente alla creazione di una scrittura scenica, fortemente legata alla realtà, ma al tempo stesso capace di rivelare l’aspetto umoristico e ironico anche all’interno di situazioni tragiche.

Per gli spettacoli del 27 dicembre 2022 e del 7 gennaio 2023, iVacantusi invitano il pubblico a teatro con la Promozione 2×1, con il quale si avrà la possibilità di acquistare due biglietti al costo di uno. Un piccolo regalo per le Feste Natalizie e un modo per promuovere la Cultura sostenendo il Teatro.

Inoltre, anche quest’anno sarà attiva l’iniziativa “Ti invito a teatro” promossa dalla compagnia teatrale I Vacantusi e sostenuta dal presidente del Consiglio comunale di Lamezia Terme Giancarlo Nicotera. L’iniziativa riserva fino a cento biglietti gratuiti per ogni spettacolo ed è rivolta a giovani studenti, a persone anziane e a coloro che appartengono a fasce sociali deboli per offrire loro la possibilità di assistere agli spettacoli dal vivo.

La stagione è realizzata con il contributo della Regione Calabria e patrocinata dal Comune di Lamezia Terme.

Per richiedere il biglietto gratuito: ivacantusi@gmail.com oppure tel. 0968 23564 – cell. 327 1310708. Gli studenti saranno, invece, coinvolti dalla propria scuola.