Aeroporto di Reggio: Regione, Città metropolitana e Comune a confronto

Incontro istituzionale nella Cittadella regionale di Catanzaro sull’aeroporto di Reggio Calabria alla presenza del presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, del Sindaco f.f. della Città metropolitana, Carmelo Versace, del Sindaco…

Aeroporto di Reggio: Regione, Città metropolitana e Comune a confronto

Incontro istituzionale nella Cittadella regionale di Catanzaro sull’aeroporto di Reggio Calabria alla presenza del presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, del Sindaco f.f. della Città metropolitana, Carmelo Versace, del Sindaco…

1 min, 34 sec

Incontro istituzionale nella Cittadella regionale di Catanzaro sull’aeroporto di Reggio Calabria alla presenza del presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, del Sindaco f.f. della Città metropolitana, Carmelo Versace, del Sindaco f.f. del Comune di Reggio Calabria, Paolo Brunetti, dell’assessore comunale, Domenico Battaglia e del coordinatore della task force comunale sull’aeroporto, Salvatore Chindemi. 

Al centro della riunione lo stato dell’arte dello scalo reggino con riferimento, in particolare, all’attuale scenario volativo e in linea generale, alla strategia di sviluppo in ottica futura dell’infrastruttura aeroportuale.

L’incontro, che si è svolto in un clima di fattiva collaborazione fra tutti gli attori istituzionali coinvolti, ha messo in evidenza le problematiche di stringente attualità che riguardano il “Tito Minniti”, prima fra tutte la cancellazione dei voli ad opera di Ita Airways che, di fatto, lascia lo scalo reggino con un unico collegamento su Roma già a partire dal mese di marzo. Un punto, quest’ultimo, su cui la delegazione comunale e metropolitana di Reggio Calabria ha registrato l’impegno del presidente Occhiuto circa l’avvio in tempi brevi di una interlocuzione con i vertici della compagnia di bandiera per valutare il ripristino dei collegamenti giornalieri su Roma e Milano, ritenuti essenziali dal territorio specie in questa fase di ripartenza post pandemica.

Nel corso dei lavori, inoltre, la centralità dello scalo reggino è stata più volte ribadita dai rappresentanti istituzionali seduti al tavolo, con particolare riguardo al bacino d’utenza di riferimento che, è stato rimarcato, non comprende il solo territorio metropolitano reggino ma abbraccia l’intera area dello Stretto. Anche su questo fronte l’interlocuzione fra il presidente Occhiuto e la rappresentanza istituzionale reggina, ha confermato la convinta volontà da parte del governo regionale, a puntare sulla valorizzazione e sul rilancio dell’infrastruttura aeroportuale di Reggio Calabria, anche nell’ottica di quelli che saranno i futuri scenari legati al nuovo riassetto nella governance regionale del settore aeroportuale.