Anche il Pd Lamezia aderisce allo sciopero generale indetto da CGIL e UIL per lunedì 12 dicembre

Il Partito Democratico di Lamezia Terme aderisce allo sciopero generale indetto da CGIL e UIL per il prossimo 12 Dicembre.
“Ancora una volta – si legge in una nota – il Parlamento italiano approverà una Legge di Bilancio insufficiente, che non risponde alle esigenze reali del Paese ma, anzi, ne aumenta ancora di più le diseguaglianze.
La manovra finanziaria che sta per essere approvata è profondamente iniqua, nei confronti del Mezzogiorno e della Calabria in particolare. Quello del governo di destra guidato da Giorgia Meloni è un provvedimento che guarda al Nord, che dimentica il Mezzogiorno, le imprese e le persone in difficoltà economica e sociale.
Una legge di bilancio iniqua perché colpevolizza e punisce i poveri, aumenta la piaga della precarietà, che riguarda in part icolare i giovani, le donne ed il Mezzogiorno, premia gli evasori e aumenta l’iniquità del sistema fiscale, non fa nulla
per sostenere salari e pensioni”.
“Non ci sono gli investimenti necessari – prosegue la nota – per rafforzare la COESIONE SOCIALE e contrastare le disuguaglianze a partire dal sistema pubblico e dall’occupazione pubblica.
In particolare mancano risorse per il diritto all’istruzione, per la sanità che ha affrontato e sta affrontando gli effetti drammatici della pandemia, e sul versante del contrasto alla povertà assoluta, si cancellano strumenti essenziali come il reddito di cittadinanza, in cambio di voucher e social card.
Nella legge di Bilancio – conclude la nota – sono assenti temi sulle POLITICHE INDUSTRIALI ED ENERGETICHE del Paese che deve affrontare la trasformazione digitale e la riconversione verde”.