Tre giorni in piazza per l’associazione “Radio Club Lamezia C.b”. in occasione del 28esimo anniversario

Il Radio Club Lamezia C.B. – O.d.v. è nato il 4 marzo 1976, per volontà di alcuni amici radioamatori, ma è il 25 maggio 1994 che i soci decisero di voler formalizzare pubblicamente per atto notarile l’esistenza della nostra associazione.

Tre giorni in piazza per l’associazione “Radio Club Lamezia C.b”. in occasione del 28esimo anniversario

Il Radio Club Lamezia C.B. – O.d.v. è nato il 4 marzo 1976, per volontà di alcuni amici radioamatori, ma è il 25 maggio 1994 che i soci decisero di voler formalizzare pubblicamente per atto notarile l’esistenza della nostra associazione.

In occasione del ventottesimo anniversario dalla costituzione dell’associazione “Radio Club Lamezia C.b – Organizzazione di volontariato”, il gruppo lametino, nei giorni 31 maggio, 1 e 2 giugno, concomitanti alla fiera di San Francesco a Sambiase, organizza una presentazione in piazza Botticelli per portare a conoscenza della cittadinanza le attività dell’associazione, soprattutto in caso di attivazione per le situazioni di emergenza, i mezzi di servizio e le attrezzature a disposizione. In particolare sarà presentato il mezzo di Protezione Civile “Centro Trasmissione Mobile”, che per la sua particolarità si presta a diverse funzioni: sala operativa mobile, segreteria da campo, unità di crisi locale.

Il Radio Club Lamezia C.B. – O.d.v. è nato il 4 marzo 1976, per volontà di alcuni amici radioamatori, ma è il 25 maggio 1994 che i soci decisero di voler formalizzare pubblicamente per atto notarile l’esistenza della nostra associazione.

A conclusione dei tre giorni in piazza, giovedì 2 giugno, alle ore 15.30, in programma una tavola rotonda, con la partecipazione del Sindaco e delle autorità comunali della città di Lamezia Terme, del dirigente della Protezione Civile della Regione Calabria e dei funzionari del Dipartimento, per discutere sul tema: “Piano di Protezione Civile del Comune di Lamezia Terme: strumento indispensabile per la città, come si può ancora migliorare per renderlo sempre più efficace?”

L’invito è rivolto a tutta la cittadinanza che vorrà partecipare, anche attivamente, apportando suggerimenti, facendosi parte attiva e diligente, su un argomento di fondamentale importanza quale la conoscenza del Piano di Protezione Civile comunale.